CHI NON MUORE…RIAPRE IL BLOG

A distanza di ben due anni riprendo in mano il blog, stavolta per mio volere e non su consiglio di qualcuno perché “hey, dovresti trovarti un hobby”. Devo comunque ringraziarlo per un 10% perché tempo addietro aprii questo spazio dimenticato dall’ Internette solo per fargli piacere -come ogni cosa fatta per Esso, ma vabbè- sento di avere bisogno di scrivere i miei pensieri deliranti e le mie sfighe (molteplici) senza ammorbare i miei amici di Facebook perché il ban è sempre dietro l’angolo.

Dunque, breve sunto di quanto accaduto in questo intervallo sufficiente acché un neonato inizi a camminare e parlare: ho cambiato lavoro; ho sofferto come un cane per ben due relazioni, senza nemmeno dirlo fallimentari; ho fallito una convivenza in ben due tranche; sono andata a vivere da sola nel bel mezzo della Pandemia di COVID-19. Qui si diventa grandi, signori. E cosa importantissima mi sono appassionata di MONTAGNA. Ebbene sì, proprio io, col deretano sempre in procinto di ricongiungersi con la Madre Terra, ho iniziato a scarpinare per boschi e vette varie con uno zaino in collo e saltellare qua e là per i boschi dei miei Appennini. Non immaginiamoci una novella Padawan di Messner, però mi piace molto e mi ha fatto scoprire la capacità di sorprendermi a fare cose impensabili. Come arrampicata (in palestra, ovviamente), oppure di allenarmi per tutto il Lockdown del COVID (presto seguiranno ragguagli in merito). La mia nuova veste di trekker mi sta dando non poche soddisfazioni sia live che sui social e per tutti sono diventata una montanara esperta. Vendersi bene, paga – almeno in una minuscola percentuale di autostima. Comunque, per il futuro della mia personale versione femminile di Maurone Corona, ho dei piani veramente ambiziosi: 52 Gallerie del Pasubio, Tre Cime di Lavaredo, Vajont e Cammino di Santiago; però con calma, andiamo verso l’autunno e la mia ambizione è famosa per essere abbastanza a targhe alterne.

Questa è la novità più positiva ed eclatante fino ad ora. Il resto è un’accozzaglia di sfighe varie ed eventuali con risvolti tragicomici che verranno riciclate a breve visto che ho alcuni scritti untold che sto fremendo di rendere pubblici. Che, manco a dirlo, riguardano l’ Ammore fino ad ora (pessimo), ma credo che continuando sulla scia della singletudine forzata, avrò modo di creare contenuti.

Il sogno di diventare la nuova Lucarelli con un guizzo e bellezza alla Camihawke con un pizzico di Mauro Corona (sì mi affascinano figure eterogenee) è oggi più vivo che mai.

3 pensieri su “CHI NON MUORE…RIAPRE IL BLOG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...